Area riservata

bannerhome

in evidenza

Riduzione 30% importo sanzioni al C.d.S.

La Polizia Municipale di Genova ha messo a punto le modalità che consentiranno ai cittadini a cui è ...

Segue...

Mediazione sociale

E' attivo il servizio di mediazione sociale della P. M. per la risoluzione delle controversie di v...

Segue...

Obblighi per ciclomotori

Con la legge n. 120 del 29 luglio 2010 «DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA STRADALE» all’articol...

Segue...

Rateazione delle sanzioni pecuniarie

  RATEAZIONE DELLE SANZIONI PECUNIARIE EX ART. 202BIS CDS Pro...

Segue...

Visione fotogrammi verbali

Nei casi di contravvenzioni documentate con rilevamento fotografico (Autovelox, Telelaser, Z.T.L. e ...

Segue...
Ufficio informazioni e cassa

Si informa l’utenza che l’Ufficio Informazioni e cassa della P.M. di Genova al 2° piano del Matitone(via di Francia 1) dal giorno 9 dicembre 2016 fino al 31/12 verrà chiuso al pubblico per consentire i previsti lavori di ristrutturazione.
In luogo del predetto Ufficio,  in via provvisoria, verranno allestiti alcuni punti informativi con funzioni di cassa presso il 9° piano del Matitone.
Informiamo l’utenza che la necessaria contrazione dei punti cassa e informazione potrà provocare disagi e lentezze nel servizio. Scusandoci per il disagio ricordiamo che per ottenere informazioni sulle contravvenzioni, verbali e cartelle esattoriali,  e anche per contattare l’Ufficio Relazioni con il Pubblico è possibile utilizzare il numero telefonico 010.5577949 attivo con orario 8-13 da lunedì al venerdì; o inviare una mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. mentre i pagamenti  possono essere effettuati tramite i bollettini di conto corrente allegati,  tramite i punti convenzionati LIS (Lottomatica), accedendo al sito www.comune.genova.it  e selezionando il link “servizionline”, da tutti i dispositivi mobili scaricando l' app “pagogenova” da  apple-play o  play-store  oppure usando l'applicazione in html5 al link https://pagogenova.comune.genova.it e presso i punti  COOP utilizzando il codice a barre rilevabile sulla apposita pagina del verbale.
Sul sito istituzionale www.pmgenova.it gli utenti possono trovare tutte le informazioni sui metodi alternativi di contatto e/o pagamento

 

incidente1

Collabora anche tu alle indagini di P.M. per rintracciare i pirati della strada

 

 

tutor3

Il 6 marzo 2012 sulla strada sopraelevata Aldo Moro entrava in funzione il sistema di controllo della velocita media denominato Celeritas.
Questa iniziativa del Comune di Genova rientra tra le strategie di riduzione dell’incidentalità stradale e di prevenzione dei comportamenti di guida a rischio, previste dal Piano Nazionale della Sicurezza Stradale (PNSS), istituito con legge n. 144 del 17/05/1999 (art. 34) con cui è stata recepita la Comunicazione alla Commissione Europea n.131 del 1997, giunto oramai al 3°programma nazionale di attuazione. L’analisi delle statistiche relative agli incidenti occorsi sulla sopraelevata dimostra che il Celeritas ha svolto e continua a svolgere bene la sua funzione.

La comparazione dei dati degli anni precedenti l'installazione con quelli successivi mostra una diminuzione dell’incidentalità con conseguente diminuzione del numero dei feriti e, aspetto sicuramente più rilevante, una drastica riduzione degli incidenti mortali sulla strada sopraelevata.

 
 
Educazione alla sicurezza stradale

logo 2015

Con questo anno 2016 la Polizia Municipale genovese avvia un nuovo servizio di educazione alla sicurezza stradale per le scuole genovesi, con l'obiettivo di costruire un rapporto positivo con gli utilizzatori delle strade del prossimo futuro, nella convinzione che l’educazione alla sicurezza stradale e l'educazione civica siano parti essenziali della sicurezza urbana. Per questo si propone un nuovo tipo di approccio all’educazione stradale, fondato sul dialogo coi giovani, che partendo dalla comprensione e rispetto delle regole quali valori personali dell’uomo e del cittadino, e proponendo comportamenti che permettano di adottare e mantenere stili di vita sicuri, favorisca l’integrazione e il riconoscimento del valore della cittadinanza, della comprensione degli altri e di conseguenza del valore delle regole che governano i rapporti interpersonali, non solo alla guida di un veicolo.

Il servizio di educazione alla sicurezza stradale è attivo in ognuno dei nove municipi cittadini presso il relativo distretto di Polizia Municipale.

I docenti o i responsabili degli istituti scolastici che desiderano far seguire ad una o più classi una lezione di educazione alla sicurezza stradale e/o di educazione civica, possono contattare i responsabili del distretto di polizia del proprio municipio per attivare il percorso formativo.

 

Su questo sito usiamo i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando a navigare sul sito date il vostro consenso ad accettare i cookies. privacy policy.

Accetto cookies da questo sito.