Area riservata

telefoni3 1

in evidenza

Trasferimenti proprieta' veicoli

Formalità per il trasferimento di proprietà degli autoveicoli, motoveicoli e rimorchi e per il trasf...

Segue...

Riduzione 30% importo sanzioni al C.d.S.

La Polizia Municipale di Genova ha messo a punto le modalità che consentiranno ai cittadini a cui è ...

Segue...

Mediazione sociale

E' attivo il servizio di mediazione sociale della P. M. per la risoluzione delle controversie di v...

Segue...

Obblighi per ciclomotori

Con la legge n. 120 del 29 luglio 2010 «DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA STRADALE» all’articol...

Segue...

Rateazione delle sanzioni pecuniarie

  RATEAZIONE DELLE SANZIONI PECUNIARIE EX ART. 202BIS CDS Pro...

Segue...

Visione fotogrammi verbali

Nei casi di contravvenzioni documentate con rilevamento fotografico (Autovelox, Telelaser, Z.T.L. e ...

Segue...

Veicoli rimossi a seguito alluvione 9 Ottobre 2014

 I veicoli danneggiati a seguito dell'alluvione del 9 Ottobre 2014 sono stati spostati in Piazzale Kennedy  dove i proprietari con orario 8.00 - 13.00 / 14.00 - 19.00
(escluso domenica e festivi) possono recarsi per il recupero.
Sul posto sarà presente personale della Polizia Municipale incaricato alla restituzione affiancato da personale della Genova Parcheggi .
Per informazioni rivolgersi alla Sezione Foce della P.M. Via Ruspoli 6 - Tel. 0105577140.

Immagini veicoli spostati dalle zone alluvionate - Galleria 1 (agg. al 15/10/2014 ore 18)

Immagini veicoli spostati dalle zone alluvionate - Galleria 2 (agg. al 15/10/2014 ore 18)

Immagini veicoli spostati dalle zone alluvionate - Galleria 3 (agg. al 03/11/2014 ore 18)

Elenco targhe veicoli spostati dalle zone alluvionate (agg. al 12/11/2014)

ACI - Genova - Informazioni circa radiazione veicoli

Agevolazione Genova Car Sharing

 

CALENDARIO 2015

Anche per il nuovo anno che si avvicina continua la  collaborazione tra l’Istituto Giannina Gaslini e la Polizia Municipale di Genova, da sempre attenta alle problematiche dell’infanzia.
Come consuetudine il Corpo Polizia Municipale di Genova pubblicherà il proprio Calendario istituzionale per il 2015, che verrà offerto ai cittadini che vorranno partecipare con un contributo libero alla raccolta fondi per L’ospedale pediatrico Giannina Gaslini.
i proventi raccolti con la distribuzione del calendario saranno devoluti all’Associazione “Gaslini Onlus” per finanziare sia le attività del centro la “CASA SULL’ALBERO” finalizzato a contrastare l’abuso e il maltrattamento infantile, sia il progetto “ACCOGLIENZA AL GASLINI” per offrire migliore assistenza ai bambini e alle loro famiglie.
Dopo il successo della raccolta realizzata lo scorso anno, che ha permesso di donare all’istituto la somma di 10.000 euro, quest’anno il calendario  proporrà una raccolta di immagini di piccoli Colleghi al lavoro, e conterrà inoltre uno spazio dedicato alla descrizione della meritoria attività dell’Istituto Gaslini e della fondazione Gaslini onlus.
Con questa pubblicazione la Pubblica Amministrazione vuole anche comunicare e sottolineare il valore e l’importanza dell’impegno civile a favore dei più deboli.
Il calendario, realizzato in una tiratura di 2.000 copie grazie al sostegno degli sponsor che partecipano all’iniziativa finanziando il costo della pubblicazione, sarà a disposizione dei cittadini che vorranno partecipare alla raccolta benefica presso le sedi cittadine della Polizia Municipale, presso la bottega della Gaslini onlus  all’interno del padiglione 20 in ospedale , nella sede della Società di Mutuo Soccorso della Polizia Municipale di Genova in via Cantore 2 e sarà disponibile anche durante le manifestazioni pubbliche presidiate dai volontari delle due Associazioni.

 

 

tutor3
 
 

Il sistema di rilevamento della velocità media sulla strada sopraelevata dopo un anno di attività vince la sicurezza.

il 6 marzo 2012 sulla strada sopraelevata Aldo Moro  entrava in funzione il sistema di controllo della velocita media denominato Celeritas.
Questa iniziativa del Comune di Genova rientrava tra le strategie di riduzione dell’ incidentalità stradale e di prevenzione dei comportamenti di guida a rischio previste dal Piano Nazionale della Sicurezza Stradale (PNSS), istituito con legge n. 144 del 17/05/1999 (art. 34) con cui è stata recepita la Comunicazione alla Commissione Europea  n. 131 del 1997, giunto oramai al 3° programma nazionale di attuazione.
A distanza di 15 mesi dalla entrata in funzione del sistema il bilancio è decisamente positivo.
L’analisi delle statistiche relative agli incidenti occorsi sulla sopraelevata dimostra che il Celeritas ha svolto e continua a svolgere bene la sua funzione.
Da una comparazione dei dati che fanno riferimento al periodo dei due anni antecedenti all’istituzione del Celeritas, possiamo registrare una sensibile diminuzione dell’incidentalità stradale con conseguente diminuzione del numero dei feriti e, aspetto sicuramente più rilevante, l'azzeramento degli incidenti mortali.
Infatti,  gli incidenti sono passati dai 115 del periodo compreso tra il 6 marzo 2010 e il 6 marzo 2011 ai 70 del periodo compreso tra il 6 marzo 2012 e il 6 marzo 2013, mentre gli incidenti con esito mortale sono passati da 3 nel primo periodo indicato a 0 nel secondo periodo.
Un dato interessante è anche quello che riguarda il periodo intermedio (ossia quello compreso tra il 6 marzo 2011 e il 6 marzo 2012), in cui le strutture del tutor erano già state installate sulla sopraelevata, ma il sistema non era ancora operativo per le dovute tarature degli strumenti.  In questo caso i dati parlano già di una inversione di tendenza: 81 incidenti, di cui uno con esito mortale, quindi già in diminuzione rispetto agli anni precedenti.
Insomma, la semplice presenza delle strutture del tutor ha svolto una funzione di deterrenza nei confronti di almeno una parte dei guidatori, assicurando   una sensibile diminuzione dei sinistri sulla strada sopraelevata.
Per quanto concerne l’aspetto repressivo, anche qui la comparazione dei dati mette in evidenza un aspetto sicuramente positivo e cioè l’adeguamento della velocità dei veicoli ai limiti prescritti.
Questo è quanto si ricava dal raffronto del numero delle infrazioni rilevate nel periodo precedente all’entrata in funzione  del tutor con quello rilevato dopo l’entrata in funzione del sistema.  Anche in questo caso c’è stata una diminuzione del numero complessivo di accertamenti e, considerando che il funzionamento dell’apparecchiatura  CELERITAS è automatico e senza soluzione di continuità nelle 24 ore per tutto l’anno, questo è un dato di particolare rilievo.
Il sistema Celeritas può quindi essere annoverato uno tra i  principali strumenti che la Polizia Municipale ha a disposizione per raggiungere l’obiettivo primario della sicurezza delle persone nella circolazione stradale urbana.

 

162° Anniversario della fondazione del Corpo di Polizia Municipale di Genova

logo gu

IL DISCORSO DEL COMANDANTE LE IMMAGINI DELL'EVENTO